Storie di ricami e ricamatori
raccolte da Studio Auriga

Alla ricerca del piccolo punto a cura di Puntopiù

BLOG>Alla ricerca del piccolo punto a cura di Puntopiù
Alla ricerca del piccolo punto a cura di Puntopiù
"A dirlo oggi ci fa un po' sorridere, ma Puntopiù è nata da una presidente di supermarket e da un impiegato. In trentasei anni di attività abbiamo perfezionato decine di lavorazioni, portato il laser nella moda, creato gli strass stampati, la tecnica della scarnitura e tanto altro ancora.
Con l'obiettivo di offrire all'Alta Moda e più recentemente all'Automotive e all'Interior Design, la possibilità di creare le decorazioni più innovative e di avanguardia.

Tutto nasce da un'intuizione di Paola che, volendo cambiare attività, comprò una macchina a 6 teste da ricamo usata con i programmi su cartoni perforati. Alberto e Paola, marito e moglie e soci in affari, hanno iniziato così, come spesso succede nelle storie imprenditoriali. E c'è un aneddoto, a proposito del ricamo, che la dice lunga su quello che diventerà per Puntopiù un "comandamento": fare ricerca, ricerca, ricerca.

Alla fine degli anni '90 una grande firma francese commissionò a Puntopiù il "piccolo punto" ricamato a mano su tutte le superfici di una pochette. La decorazione richiedeva 27 ore lavorative di una ricamatrice esperta, perciò il prezzo risultava inevitabilmente elevato. Il cliente disse che se fosse stato più basso ne avrebbero vendute in gran quantità. Conoscendo la "forza" del cliente la cosa suonava come molto allettante, e dunque iniziammo la ricerca su come riuscire a rifare quel tanto desiderato "piccolo punto" ma con una macchina elettronica anzichè a mano. L'entusiasmo era grande, ma i contatti presi con fornitori, importatori, programmatori, amici, colleghi e concorrenti non diedero alcun risultato. A quel punto iniziarono i tentativi e gli studi interni, a cui seguirono decine di prove. Dopo un lavoro durato giorni, il "piccolo punto", era ricreato. Il cliente fu molto soddisfatto per il nuovo prezzo: per 5 mesi 4 macchine da ricamo lavorarono senza sosta.

La ricerca costante e l'atteggiamento positivo nell'affrontare i problemi che lo Stile presenta, sono da sempre i punti di forza di Puntopiù. E se fino a ieri i ricami si facevano con i fili di cotone, seta o rayon, oggi si usano anche le fibre ottiche per aggiungere luce alle idee più "brillanti".

Testi e immagini gentilmente forniti da Puntopiù di S. Mauro Pascoli, FC.

Condividi su: